Stage / tesi di laurea sugli Scarabeidi nel SIC di Valmanera

Schema di progetto Scarabeidi per Villa Paolina (“progetto Valmanera”)

Premessa: i Coleotteri Scarabaeoidea degradatori sono uno dei non molti taxa raccomandati nel quadro del programma DIVERSITAS (IUBS – SCOPE – UNESCO) come “gruppi indicatori” per lo studio della biodiversità a livello di mesofauna del suolo, e correntemente utilizzati in tali indagini, a livello mondiale.

Il progetto Valmanera si propone di effettuare una prima indagine sul popolamento a Scarabaeoidea degradatori dell’area, utilizzando metodologie e criteri standardizzati. Questi consistono in:

–         previa scelta del sito puntuale, campionamenti periodici (primavera – autunno inoltrato, cadenza trisettimanale) per mezzo di trappola pitfall con esca (500 ml di sterco bovino fresco da bestiame non sottoposto a trattamenti antielmintici). L’apparecchio di cattura dovrà essere mantenuto in funzione per 48 ore ogni volta. Il materiale reperito dovrà essere conservato in alcool etilico (70/), successivamente preparato e identificato secondo le normali procedure.

–         Analisi dei dati: i dati qualitativi (ricchezza specifica) e quantitativi (abbondanze relative) saranno analizzati in termini di diversità “classica” α accumulata, eventuali α stagionale e β stagionale,  nonché di diversità biogeografica (α corologica di I e II ordine).

 Risultati attesi

Conoscenza di base del popolamento a Scarabaeoidea degradatori di un sito periurbano di notevole valore naturalistico, rilevamento di eventuali criticità ed emergenze, contributo alla conoscenza delle principali connettività ecobiogeografiche e biogeografico – storiche del sito stesso.

Contatti: Prof. Mario Zunino – mariozunino@hotmail.it

Prof. Mario Zunino

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>