XII edizione della notte europea della Civetta all’Oasi WWF Valmanera

La Notte della Civetta torna all’Oasi WWF Valmanera sabato 11 marzo dalle ore 18. Giunta alla XII edizione della notte europea della Civetta. L’evento è nato nel 1995 in Francia, da un’idea del celebre esperto di Civette. In Italia è organizzato da EBN Italia e dal Gruppo Italiano Civette. Un appuntamento che giunge quest’anno alla dodicesima edizione e che sta raccogliendo grandi favori da parte di un pubblico sempre entusiasta. La Notte della Civetta si svolge con cadenza biennale e si prefigge di divulgare aspetti etologici non solo questo piccolo e simpatico predatore ma per tutto il vasto universo degli Strigiformi (rapaci notturni). Ogni edizione raccoglie sempre maggiori adesioni. Nel corso delle edizioni precedenti italiane (la prima volta in Italia si svolse nel 2003) l’evento ha superato i 7000 mila partecipanti. Oltre 50 mila persone nella stessa notte ogni due anni si ritrovano ad ascoltare gufi e civette: il frutto di uscite svolte in vari paesi europei, tra cui Francia, Belgio, Olanda, Germania, Svizzera e naturalmente l’Italia.

NdC2017

La notte della Civetta ad Asti è organizzata dalla Scuola di Biodiversità di Villa Paolina e dalla LIPU di Asti.
Presso il salone conferenze del Centro di Educazione Ambientale di Villa Paolina ci sarà una conferenza sui rapaci notturni a cura di Luca Calcagno, seguirà una liberazione di rapaci notturni a cura del Centro di Recupero Animali Selvatici LIPU di Tigliole e poi alle ore 20 si svolgerà la cena vegetariana a buffet a cura del CEA WWF di Villa Paolina.

Alle 21 i partecipanti potranno visitare il Museo di Villa Paolina ed ascoltare i richiami di gufi, allocchi e civette durante la passeggiata notturna all’Oasi.

facebooktwitter

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>