Presentazione progetto LABS – Laboratori Astigiani per Bambini Scienziati

Il Museo A come Ambiente di Torino è il primo museo in Europa che offre spazi creativi, exhibit, laboratori, percorsi didattici esperienze che incoraggiano le giovani generazioni ad esplorare e diffondere la cultura ambientale.

La Città dei Bambini e dei Ragazzi di Genova offre numerosi spazi dove materiali e allestimenti sono a disposizione dei giovani visitatori/protagonisti di un viaggio all’insegna dell’interazione tra scienza e divertimento.

L’Immaginario Scientifico del Friuli Venezia Giulia, progetto “diffuso” tra varie città (tra cui Pordenone e Trieste), è un centro per la divulgazione scientifica rivolto alle scuole che organizza incontri con il pubblico e corsi di aggiornamento per gli insegnanti.

Scienza sotto i Campanili, del vicino Comune di Refrancore, offre seminari ed incontri per appassionare, incuriosire e coinvolgere bambini, ragazzi ed adulti ai temi della scienza e delle sue applicazioni.

Quattro esempi virtuosi nati dalla volontà di Enti pubblici, Consorzi e Associazioni di fare rete e offrire al proprio territorio possibilità di formazione e di ottimizzazione dei percorsi didattici, in un’ottica nuova, di sperimentazione diretta e ludica. Alla luce di tutto questo possiamo affermare che Asti dispone delle necessarie potenzialità per realizzare una proposta simile: il Polo Universitario ASTISS con le sue strutture, la Città di Asti con i progetti dell’Ufficio Istruzione, l’Ente Parchi attraverso le proposte e i locali del Museo Paleontologico, la Scuola di Biodiversità con attività didattiche e ricerche, l’IIS Giovanni Penna con i propri laboratori.

Da questa rete astigiana può nascere la risposta alle necessità e difficoltà, didattiche, formative e logistiche, che le scuole primarie rilevano nell’affrontare proficuamente i temi scientifici.

LABS_presentazione_OKNasce così la proposta dei “L.A.B.S. – laboratori astigiani per bambini scienziati”, la cui finalità è offrire spazi fisici adeguatamente attrezzati per permettere agli alunni e agli insegnanti di sperimentare attività scientifiche in modo autonomo o con il supporto di esperti, diventando così un coordinamento di riferimento a cui le scuole astigiane afferiscono anche per corsi di formazione e informazione.

Gli Enti astigiani prima elencati possono già declinare in modo concreto il progetto L.A.B.S. almeno in quattro ambiti:

  • Scienze naturali presso il Polo Universitario ASTISS;
  • Scienze della terra presso il Museo Paleontologico;
  • Scienze astronomiche presso il Centro di Divulgazione Scientifica dell’Istituto Penna;
  • Scienze informatiche presso l’aula di Scienze 2.0 dell’Istituto Penna.

La presentazione del progetto si terrà alle 10.30 del mattino del 1° giugno presso l’Aula Magna del Polo Universitario di ASTISS, dove, grazie alla disponibilità dell’Università e del Terzo Circolo Didattico, alcune classi sperimenteranno proposte di laboratori scientifici dalle 9.30 alle 12.30.

La mattina del 1° giugno si svolgerà in collegamento con gli eventi della settimana dedicata alla scienza organizzata a Refrancore nell’ambito di Scienza sotto i campanili.

facebooktwitter

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>